A Sassello con nostalgia

L’appuntamento è per giovedì 28 settembre alle 9 in via Ayroli: religiosi, ospiti, operatori e volontari partiamo per la tanto attesa gita al Sassello. Con l’aiuto dei pullmini raggiungiamo Villa Periaschi dove ci attendono insieme agli amici di Camaldoli, Simone, Teresa, Paolo ed alcune altre persone molto legate alla casa, che ben volentieri si fanno carico della nostra accoglienza.

Il camino del forno sistemato in cortile, fuma, segno che sono già iniziate le manovre per la preparazione del pranzo.

Ci rechiamo in chiesa per la S. Messa. Presiede il Direttore Don Alessandro e concelebrano Don Alberto, Don Giuseppe e Don Bruno.

Malgrado la presenza di più di un centinaio di persone, nei banchi si notano alcuni spazi vuoti: il passare del tempo fa brutti scherzi…

Arriva l’ora del pranzo che inizia con un fumante piatto di polenta e si conclude con i dolcetti caratteristici del posto. Facciamo tanti auguri di buon compleanno a Rosetta che, con Suor Maria, è stata per anni una colonna della casa. Ci sistemiamo poi nel prato a goderci la bella giornata e alcune ospiti ricordano momenti belli del passato.

Più tardi arriva la sorpresa: una montagna di croccanti frittelle che non ci fanno certo rimpiangere le castagne.

Si riparte: nel pensiero di tutti il rammarico per il fatto che gli ospiti del Don Orione non possano più trascorrere lunghi periodi di vacanza in quel paradiso verde!

 a.m.t

Share Button