Consegna ufficiale del Manuale di Progettazione della Qualità della Vita per la persona con disabilità

Lo scorso venerdì 23 febbraio tutti gli operatori dell’Area Disabili del Piccolo Cottolengo genovese si sono incontrati per la consegna ufficiale del Manuale di Progettazione della Qualità della Vita per la persona con disabilità nel Piccolo Cottolengo genovese; un Manuale frutto di studio e lavoro, di inquadramento teorico e di indicazioni operative e di esperienza sul campo. Un cammino formalmente iniziato il 24 ottobre 2016, con analogo incontro nel quale si era valutata – non essendo in discussione la bontà della meta – la questione decisiva della sostenibilità, ovvero se ci fossero le forze per il cammino da intraprendere: fuor di metafora, in che modo si potessero coniugare l’accuratezza e il lavoro necessari per la Progettazione personale con il carico di lavoro quotidiano degli operatori. Quindici mesi dopo ecco la consegna del Manuale, ossia di un metodo non solo teorico ma validato dalla prassi del lavoro fatto insieme da allora.

E’ stato bello e stimolante incontrarci e che ciascuno di noi vedesse riunite insieme non soltanto le Case del Piccolo Cottolengo genovese dove vivono in nostri amici con disabilità (Paverano e Boggiano Pico, Camaldoli, Bogliasco) ma anche tutte le professionalità operanti in esse (direzioni sanitarie e OSS, educatori e fisioterapisti, medici, e coordinatori, infermieri e altri professionisti della riabilitazione).
Si è anche condiviso il fatto che questo anno 2018 appena iniziato sarà altrettanto decisivo perché sarà l’anno in cui tutti i Progetti di Vita avviati tra la fine del 2016 e l’inizio del 2017 saranno verificati e rivalutati, giungendo così a quei miglioramenti che solo la verifica esperienziale può garantire.

In allegato:
Manuale di Progettazione della Qualità della Vita per la persona con disabilità nel Piccolo Cottolengo Genovese
Conclusioni del Manuale QdV

 

Share Button