L’eco d’una visita tra i poveri di kaburugi, kenya

Una cappella!
La più distante dalla sede parrocchiale di Kaburugi, nel Kenya!
La più povera tra tutte le cappelle della parrocchia.
Una lingua!
La più diversa ai miei orecchi: kikuyu.
Una comunità!
Semplice e piccola. Solo una decina di adulti e alcuni bambini.
In una povertà fastidiosa. Ma con una allegria contagiosa!
Hanno celebrato la Messa come in una cattedrale!
Hanno danzato e cantato, festeggiando l’Avvento del Bambino Gesù!
Ho un’unica certezza:
Quella Cappella era Betlemme!
Là dentro il Mistero del Natale si rinnova e si realizza in pienezza.
Non c’era quasi niente là, oltre la fede.
Quanto bastava!

P. Tarcisio Vieira

Share Button