50.000 volte GRAZIE

Nel pieno dell’emergenza sanitaria, con la responsabilità di proteggere le tante persone fragili di cui ci prendiamo cura qui al Piccolo Cottolengo Genovese di Don Orione, fare il possibile non era abbastanza. Dovevamo provare a fare l’impossibile per salvare il maggior numero di vite. E quando abbiamo chiesto aiuto lanciando la campagna di raccolta fondi “Abbiamo Bisogno di Te” per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale, non ci avete lasciati soli ma vi siete schierati al fianco dei più deboli.

Dall’inizio dell’emergenza abbiamo adottato tutte le misure necessarie per contenere il contagio, dal blocco delle visite e delle attività di volontariato al monitoraggio della temperatura. Ma il virus è un nemico invisibile che spesso, negli asintomatici, non si palesa. Ecco perché i dispositivi di protezione individuale sono così importanti. Proteggere il personale sociosanitario significa proteggere le persone che vivono nei nostri ambienti, nelle loro case.

Siete stati tanti. Siete stati generosi. Siete stati una mano tesa nel momento di maggiore bisogno, certamente uno dei più difficili e dolorosi della nostra storia, della vita delle persone che sono state affidate alle nostre cure e delle loro famiglie, di genitori, nonni, fratelli, figli, compagni di una vita. Per questo vogliamo dirvi grazie.

Con le vostre donazioni a sostegno della battaglia contro il Covid-19, in poche settimane abbiamo superato l’obiettivo e raccolto complessivamente oltre 50.000 euro.

Grazie al vostro supporto abbiamo potuto acquistare 5.000 mascherine FFP2, 1.000 litri di gel disinfettante, 30.000 paia di guanti e 180 visiere. La vostra generosità si è trasformata in aiuto concreto e insieme abbiamo difeso le persone più vulnerabili.

L’impegno del Piccolo Cottolengo Genovese per fare fronte a questa crisi sanitaria sta andando avanti. Grazie a nome di tutti noi per esserci stati accanto, per essere stati accanto ai più deboli.

Irene De Vitti

In questo periodo di emergenza è stata grande la generosità dimostrata nei confronti dei nostri Signori e degli operatori sociosanitari. A tutte queste aziende, a chi ha avuto un pensiero e una preghiera per noi, va il nostro più sentito ringraziamento.

Tra le tante donazioni ricevute in beni:

  • Grazie alla “Fabbrica di cioccolato Zuccotti” che ha donato oltre 200 uova di cioccolato e scatole di cioccolatini.
  • Grazie a “Provita e Famiglia onlus” che ha fornito oltre 350 dispositivi di protezione individuale.
  • Grazie alla pizzeria “La Pappa Pronta” che ha donato le sue pizze agli operatori del Paverano.
  • Grazie alla “Cooperativa La Goccia” di Imperia che ha donato oltre 200 mascherine chirurgiche al Villaggio di Camaldoli.
  • Grazie a Siram che ha donato 3.000 ffp2 e ha devoluto un contributo economico all’Opera.
  • Grazie a Giglio Group S.P.A. che ha donato 500 mascherine ffp2.
Share Button