Vi do la mia pace – panino di s.biagio gennaio

Cari amici… Quanti discorsi sulla pace. Se ne parla tanto. E giustamente.  Ne abbiamo estremo bisogno. Ma bastano i discorsi? Basta la pur splendida iniziativa della “giornata mondiale della Pace”?  Giornata!?  Ma di pace ne abbiamo bisogno ogni giorno, non solo il primo dell’anno. E poi quale pace? Da dove cominciare? Saremo in grado di risolvere i problemi internazionali della “terza guerra mondiale a pezzi” e dell’accoglienza degli stranieri ,  se non ci salutiamo  nel…condominio?  Se anche noi credenti andiamo a Messa ma non troviamo poi la forza di perdonarci veramente tra parenti?  Pace in famiglia. Pace con i vicini di casa. Pace nella comunità ecclesiale. Pace col creato. Si, rispetto e custodia del creato. Custodire: termine impegnativo. Da applicare al creato, e ancor prima a noi stessi e ai fratelli di cui dovremmo appunto essere i custodi… Gesù è venuto a portarci la pace! Abbattendo i nostri muri (cfr. Ef. 2) Chiediamoci allora: siamo costruttori di muri o di ponti? E auguriamoci che questa domanda ci accompagni  e ci …“disturbi” tutto l’anno 2018. CON GESU’  POSSIAMO FARCELA. CI HA PROMESSO: VI LASCIO LA PACE , VI DO LA MIA  PACE. E ALLORA: Pace a te, fratello mio. Pace a te, sorella mia.  Buon Anno, così! DV

A -LA PACE: CHIEDIAMOLA AL SIGNORE nella preghiera!                                 

 

–  Per la famiglia: Beato l’uomo che teme il Signore  e cammina nelle sue vie. Vivrai del lavoro delle tue mani, sarai felice e godrai d’ogni bene. La tua sposa come vite feconda nell’intimità della tua casa; i tuoi figli come virgulti d’ulivo intorno alla tua mensa. Ti benedica il Signore! Possa tu vedere la prosperità di Gerusalemme per tutti i giorni della tua vita. Possa tu vedere i figli dei tuoi figli. Pace su Israele! (Sl128)

–  Per la nostra città: Domandate pace per Gerusalemme: Per i miei fratelli e i miei amici io dirò: «Su di te sia pace!». Per la casa del Signore nostro Dio, chiederò per te il bene. (Sl. 122)

v   GESÙ NON AMA I “MURI”… COSTRUISCE PONTI

Uniti a Cristo Gesù, voi, che eravate lontani, siete diventati vicini. Cristo è la nostra pace: egli ha fatto diventare un unico popolo i pagani e gli Ebrei; egli ha demolito quel muro che li separava e li rendeva nemici. Così, ha creato un popolo nuovo, e ha portato la pace fra loro;  per mezzo della sua morte in croce li ha uniti in un solo corpo, e li ha messi in pace con Dio. (Ef 2,11)

S. PAOLO: LA CHIESA UN SOLO CORPO

Cercate di conservare, per mezzo della pace che vi unisce, quella unità che viene dallo Spirito Santo. Uno solo è il corpo, uno solo è lo Spirito come una sola è la speranza alla quale Dio vi ha chiamati.  Uno solo è il Signore, una sola è la fede, uno solo è il battesimo.  Uno solo è Dio, Padre di tutti,  che in tutti è presente e agisce. Così  si costruisce il corpo di Cristo.  (Ef. 4,1ss)

 

v    PAPA FRANCESCO: L’AMORE CRESCE  COSI’:  PERMESSO, GRAZIE, SCUSA!

Nella famiglia «è necessario usare tre parole. Vorrei ripeterlo. Tre parole: permesso, grazie, scusa. Tre parole chiave!

Quando in una famiglia non si è invadenti e si chiede “permesso”,

– quando in una famiglia non si è egoisti e si impara a dire “grazie”,

quando in una famiglia si sa chiedere “scusa”, in quella famiglia c’è pace e c’è gioia». Siamo generosi nel ripeterle… dette al momento giusto, proteggono e alimentano l’amore giorno dopo giorno.

Don Alesiani

Share Button