MLO: Dov’è o morte la tua vittoria?

CARI AMICI,

  • …dopo una lunga pausa di SILENZIO per motivi di salute…  avvicinandosi l’ultima Domenica del mese dedicata al RITIRO SPIRITUALE, ho pensato di inviarvi qualcosa come preparazione alla DOMENICAe poi, in un secondo momento, UNA RIELABORAZIONE ON LINE della SAMARITANA … rimandando il ritiro al mese di MARZO IN PREPARAZIONE ALLA PASQUA. Sono certo che potete capire e mi…perdonate. dv
  • +++DOMENICA 27 FEBBRAIO 2022 VIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)
    DALLA PRIMA LETTERA DI SAN PAOLO APOSTOLO AI CORÌNZI (1Cor 15,54-58) Fratelli, quando questo corpo corruttibile si sarà vestito d’incorruttibilità e questo corpo mortale d’immortalità, si compirà la parola della Scrittura: «La morte è stata inghiottita nella vittoria. DOV’È, O MORTE, LA TUA VITTORIA? Dov’è, o morte, il tuo pungiglione?» . Il pungiglione della morte è il peccato e la forza del peccato è la Legge. Siano rese grazie a Dio, CHE CI DA’ LA VITTORIA PER MEZZO DEL SIGNORE NOSTRO GESU’ CRISTO! Perciò, fratelli miei carissimi, rimanete saldi nell’opera del Signore, sapendo che la vostra fatica non è vana nel Signore.+ ALLELUIA, ALLELUIA. Risplendete come astri nel mondo, tenendo salda la parola di vita. Alleluia.

    +++ DAL VANGELO SECONDO LUCA (
    Lc 6,39-45) In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli una parabola: «Può forse un cieco guidare un altro cieco? Perché guardi la pagliuzza che è nell’occhio del tuo fratello e non ti accorgi DELLA TRAVE CHE E’ NEL TUO OCCHIO? Come puoi dire al tuo fratello: “Fratello, lascia che tolga la pagliuzza che è nel tuo occhio”, mentre tu stesso non vedi la trave che è nel tuo occhio? Ipocrita! Togli prima la trave dal tuo occhio e allora ci vedrai bene per togliere la pagliuzza dall’occhio del tuo fratello.
  • +++RIFLETTIAMO: cari amici, prima o poi la sofferenza …arriva! In quei momenti, dove possiamo trovare un MESSAGGIO DI SPERANZA e di FORZA PER NOI?… ECCOLO TUTTO in queste poche righe della lettera di S. Paolo: “DOV’È, O MORTE, LA TUA VITTORIA? SIANO RESE GRAZIE A DIO, CHE CI DÀ LA VITTORIA PER MEZZO DEL SIGNORE NOSTRO GESÙ CRISTO!” GRAZIE, GRAZIE, SIGNORE GESÙ!!!

+++MA OGGI 23 FEBBRAIO… POSSIAMO GUARDARE ANCHE ALL’ESEMPIO DI INCREDIBILE FORTEZZA DI S. POLICARPO MARTIRE.
«LETTERA DELLA CHIESA DI SMIRNE SUL MARTIRIO DI SAN POLICARPO» “Quando il rogo fu pronto, Policarpo si spogliò di tutte le vesti… Ma quando stavano per configgerlo con i chiodi disse: «Lasciatemi così: PERCHÉ COLUI CHE MI DÀ LA GRAZIA DI SOPPORTARE IL FUOCO MI CONCEDERÀ ANCHE DI RIMANERE IMMOBILE SUL ROGO SENZA LA VOSTRA PRECAUZIONE DEI CHIODI». Quelli allora non lo confissero con i chiodi, ma lo legarono. … levando gli occhi al cielo disse: «SIGNORE, DIO ONNIPOTENTE, PADRE DEL TUO DILETTO E BENEDETTO FIGLIO GESÙ CRISTO, io ti benedico perché mi hai stimato degno in questo giorno e in quest’ora di partecipare, con tutti i martiri, AL CALICE DEL TUO CRISTO, PER LA RISURREZIONE DELL’ANIMA E DEL CORPO NELLA VITA ETERNAPOSSA IO OGGI ESSERE ACCOLTO CON ESSI AL TUO COSPETTO QUALE SACRIFICIO RICCO E GRADITO… Per questo e per tutte le cose io ti lodo, ti benedico, ti glorifico insieme con l’eterno e celeste sacerdote Gesù Cristo, tuo diletto Figlio, per mezzo del quale a te e allo Spirito Santo sia gloria ora e nei secoli futuri. Amen». Dopo pronunciato l’Amen e finito di pregare, gli addetti al rogo accesero il fuoco….
+++LEVATASI UNA GRANDE FIAMMATA, NOI, VEDEMMO ALLORA UN MIRACOLO E SIAMO STATI CONSERVATI IN VITA PER ANNUNZIARE AGLI ALTRI LE COSE CHE ACCADDERO. Il fuoco si dispose a forma di arco a volta come la vela di una nave gonfiata dal vento e avvolse il corpo del martire come una parete. Il corpo stava al centro di essa, ma non sembrava carne che bruciasse, bensì pane cotto oppure oro e argento reso incandescente. E NOI SENTIMMO TANTA SOAVITÀ DI PROFUMO, COME DI INCENSO O DI QUALCHE ALTRO AROMA PREZIOSO.

+++RISONANZE: davanti al dolore, io mi sento tanto fragile e incapace… e allora mi viene solo una domanda: ma dove trovavano questa forza i santi martiri e anche tanti “martiri” di oggi magari della “porta accanto”… ? E voi amici, come vi sentite su questo tema cruciale della vita?
———————————————————————————————————————
donalesiani@gmail.com