Cucina a Paverano: il racconto di una nuova esperienza

Il 15 novembre è stata una giornata di festa e di spirito di famiglia in un’ottica di qualità di vita all’interno del reparto Santa Fede di Paverano: è stato infatti organizzato per la prima volta il laboratorio di cucina.

Con la collaborazione di tutta l’equipe di reparto, su idea dell’operatrice Simona Remaggi e con l’aiuto delle Signore che lo desideravano, è stato preparato un primo e un secondo piatto all’insegna della cucina fai da te!

Tale iniziativa è nata dalla signora Pascale che aveva da tempo il desiderio di poter preparare, come faceva una volta, la pasta aglio olio e peperoncino.

Dopo essersi dotati di tutti gli utensili e strumenti necessari (tra i quali una batteria di pentole e una piastra elettrica ad induzione) è stato possibile dare il via all’attività.

L’obiettivo è stato quello di creare un clima di piacevole armonia, utilizzando strumenti di lavoro, ed ingredienti utili a stimolare le persone a livello cognitivo attraverso la rievocazione dei ricordi, la formulazione di correlazioni con le tradizioni familiari e il confronto con gli altri.

Ognuno ha partecipato alle preparazioni con il contributo che poteva dare, cucinando, dando indicazioni sull’esecuzione della ricetta o anche solo guardando.

A tal proposito colgo l’occasione per ringraziare l’operatrice Simona Remaggi che con la sua idea e disponibilità, ha concretamente permesso che ciò potesse realizzarsi e continuare nel tempo, tutti gli operatori che hanno partecipato attivamente pensando solo al bene dei Signori che abitano la nostra Casa e al comitato sulla qualità della vita che ha creduto e finanziato il progetto.

Cristina Gado

 

 

 

 

Share Button